Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 395 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Il veleno di una vespa uccide le cellule tumorali.

Posted by giorgiobertin su settembre 2, 2015

Il veleno di una particolare tipo di vespa del sud America (Brasile e Argentina) appartenente alla famiglia Polybia paulista che contiene il peptide antimicrobico Polybia-MP1 (MP1), è stato dimostrato dai ricercatori dell’Univesrity of Leeds e del São Paulo State University in Brasile, inibire molteplici forme di cancro, come quello alla prostata, alla vescica e le cellule leucemiche multiresistenti.

brazilian-social-wasp
The Brazilian social wasp defends itself with a venom containing an antimicrobial peptide that has been identified as having anticancer properties.  Image credit: Prof. Mario Palma/Sao Paulo State University

Il nuovo studio, pubblicato nel “Biophysical Journal“, rivela come MP1 è in grado di uccidere le cellule tumorali lasciando le cellule normali illese: attaccando i lipidi sulla superficie delle cellule cancerogene.
Il meccanismo alla base dell’efficace di MP1 risiede sulle membrane delle cellule tumorali che differiscono dalle membrane delle cellule sane. In particolare il posizionamento di due lipidi che formano parte della membrana cellulare: fosfatidilserina (PS) e fosfatidiletanolamina (PE). Nelle cellule tumorali, PS e PE si trovano nella membrana cellulare esterna rivolte verso l’esterno della cellula, mentre nelle cellule sane, sono situate nella membrana interna e si affacciano verso l’interno.

PS aumenta il legame del peptide antimicrobico alla membrana cellulare, mentre la presenza di PE potenzia la capacità di MP1 creando nella membrana dei buchi di grosse dimensioni. La formazione di questi fori è la chiave di come MP1 uccide le cellule tumorali e non quelle sane.

Le terapie tumorali che attaccano la composizione lipidica della membrana cellulare sarebbero una nuova classe di farmaci anti-cancro” – afferma Paul Beales coordinatore dello studio.

Leggi il full text dell’articolo:
PE and PS Lipids Synergistically Enhance Membrane Poration by a Peptide with Anticancer Properties
Natália Bueno Leite, Anders Aufderhorst-Roberts, Mario Sergio Palma, Simon D. Connell, João Ruggiero Neto, Paul A. Beales
Biophysical Journal, Vol. 109, Issue 5, p936–947 – Published in issue: September 01, 2015

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: