Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 395 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Un “mini” cuore bionico su un giovane già trapiantato.

Posted by giorgiobertin su agosto 20, 2015

Il professor Gino Gerosa, direttore di Cardiochirurgia dell’ospedale di Padova con i colleghi Cosimo Guglielmi e Vincenzo Tarzia, coadiuvati da un’equipe di anestesisti e infermieri ha eseguito, per la prima volta in Italia, il trapianto di un cuore artificiale totale CardioWest 50 cc. Un intervento, durato ben 11 ore, eseguito inoltre per la prima volta al mondo su un giovane già trapiantato. Pesa 200 grammi, 40 in meno rispetto al CardioWest 70 cc, primo cuore artificiale totale che nel 2007 Gerosa inserì in un paziente adulto. Il CardioWest 50 cc è più piccolo e leggero e quindi adatto a giovani e donne. (video)

Dopo aver espiantato il cuore trapiantato 12 anni prima, operazione particolarmente complessa vista la situazione anatomica legata al precedente trapianto cardiaco – osserva Gerosa – abbiamo inserito il nuovo cuore artificiale totale, e lo abbiamo attivato permettendo il recupero dei vari organi danneggiati. Il dispositivo è stato connesso con i grandi vasi sanguigni del torace e una consolle esterna gli fornisce l’aria capace di far muovere i diaframmi presenti all’interno del cuore artificiale, in grado di eiettare il sangue“.

Il ragazzo è ora in buone condizioni di salute, è stato dimesso ed è completamente guarito dal linfoma (nei pazienti cardiotrapiantati questa neoplasia può presentarsi quale conseguenza della terapia con farmaci immunosoppressori). Il nuovo cuore artificiale non necessita di farmaci immunosoppressori.

Leggi il comunicato stampa unipd   –   video intervista Prof Gerosa  –  Video animazione

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: