Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 395 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Nuovo trattamento trombolitico con nanocapsule.

Posted by giorgiobertin su agosto 5, 2015

I ricercatori australiani dell’Università di Melbourne e Baker IDI Heart and Diabetes Institute in Australia, finanziati dal National Heart Foundation, hanno scoperto un modo più sicuro e più efficace per il trattamento di infarto e ictus tramite nanotecnologia.

nanotecnologia-trombolitici
Nanotechnology developed to help treat heart attack and stroke.

Abbiamo creato delle nanocapsule che contengono un farmaco trombolitico. Le nanocapsule-farmaco sono rivestite con un anticorpo che si rivolge in particolare alle piastrine attivate, le cellule che formano i coaguli di sangue” – afferma il professor Hagemeyer uno degli autori. “Una volta che si trova nel sito del coagulo di sangue, la trombina (una molecola al centro del processo di coagulazione) rompe lo strato esterno delle nanocapsule, rilasciando il farmaco trombolitico“.

Circa la metà delle persone che hanno bisogno di un farmaco trombolitico non possono utilizzare gli attuali trattamenti perché il rischio di un sanguinamento grave è troppo alto. Il nuovo metodo di consegna del farmaco, offre un’alternativa più sicura con minori effetti collaterali. Inoltre questo trattamento salvavita può essere somministrato da paramedici in situazioni di emergenza senza la necessità di attrezzature specializzate.

Leggi abstract dell’articolo:
Multifunctional Thrombin-Activatable Polymer Capsules for Specific Targeting to Activated Platelets
Sylvia T. Gunawan, Kristian Kempe, Thomas Bonnard, Jiwei Cui, Karen Alt, Lok S. Law, Xiaowei Wang, Erik Westein, Georgina K. Such, Karlheinz Peter, Christoph E. Hagemeyer and Frank Caruso
Advanced Materials Article first published online: 3 AUG 2015 | DOI: 10.1002/adma.201502243

Fonte ed approfondimenti: Università di Melbourne  –  Baker IDI Heart and Diabetes Institute

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: