Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 395 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Scoperto un farmaco che rallenta l’Alzheimer.

Posted by giorgiobertin su luglio 26, 2015

Alla Conferenza internazionale della Alzheimer’s Association, in corso a Washington 18-23 luglio, sono stati presentati i primi studi (Clinical Trial in fase 3) su una nuova molecola, il solanezumab, che sembra ritardi del 34% la progressione della malattia di Alzheimer in pazienti allo stadio iniziale del decorso.


BBC News – Alzheimer drug solanezumab may slow effects

Il farmaco solanezumab, un anticorpo monoclonale prodotto da Eli Lilly and Company, a differenza degli altri trattamenti, sembra riuscire a prolungare la vita dei cellule cerebrali, attaccando le proteine beta-amiloidi che formano le placche tipiche della malattia e responsabili della morte dei neuroni.

“Se i nostri risultati dovessero essere replicati“, spiega Eric Karran, direttore della ricerca alla Alzheimer’s Association Uk, “avremmo compiuto un grande passo avanti nella ricerca sulla malattia, e per la prima volta la comunità scientifica potrà dire di essere in grado di rallentarne il decorso, il che rappresenta un incredibile avanzamento“.

Liu-Seifert H, Siemers E, Holdrige K, Andersen S, et al. Delayed-Start of up to 3.5 Years in the Phase 3 Solanezumab Expedition Program in Mild Alzheimer’s Disease. Presented at Alzheimer’s Association International Conference (AAIC) 2015, July 18-23, 2015.

Doody, R., Thomas, R.G., Farlow, M., Iwatsubo, T., et al. (2014). Phase 3 Trials of Solanezumab for Mild-to-Moderate Alzheimer’s Disease. The New England Journal of Medicine, 370, 311-321. doi: 10.1056/NEJMoa1312889

Fonte: Wired.it   –   BBCNews  – Eli Lilly and Company

Approfndimenti: Clinical trial

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: