Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 396 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Una proteina nel sangue indica il rischio di Alzheimer.

Posted by giorgiobertin su giugno 17, 2015

Gli scienziati del King’s College London hanno scoperto una singola proteina nel sangue che può indicare lo sviluppo del declino cognitivo nel cervello (Mild Cognitive Impairment – MCI), anni prima della comparsa dei sintomi. Questo è un disturbo che è stato associato ad un aumentato del rischio di malattia di Alzheimer o altre demenze.

Blood chemical predicts brain decline Credit image BBC

La nuova ricerca, pubblicata sulla rivista “Translational Psychiatry“, ha utilizzato i dati da oltre 106 coppie inglesi di gemelli identici (212 soggetti). L’uso di gemelli nello studio ha indicato che l’associazione tra la proteina del sangue e un calo delle capacità cognitive nel periodo di dieci anni era indipendente dall’età e dalla genetica.

Sono stati analizzati i livelli di 1.129 proteine circolanti nel sangue con un test di laboratorio chiamato SOMAscan. Utilizzando un test computerizzato, i ricercatori hanno poi valutato le capacità cognitive di ogni individuo, e hanno confrontato i risultati con il livello misurato di ogni proteina nel sangue. E’ stato scoperto per la prima volta, che il livello nel sangue di una proteina chiamata MAPKAPK5  (MAP kinase-activated protein kinase 5) era, in media, più basso nei soggetti la cui capacità cognitiva era diminuita nel corso di un periodo di dieci anni.

Identificare il marcatore del sangue come MAPKAPK5, che può indicare il futuro rischio di una persona di ammalarsi di Alzheimer, potrebbe contribuire a migliore la progettazione di studi di prevenzione“. – afferma il prof. Dr Steven Kiddle autore principale dello studio.

Scarica e leggi il fulltext dell’articolo:
Plasma protein biomarkers of Alzheimer’s disease endophenotypes in asymptomatic older twins: early cognitive decline and regional brain volumes
Kiddle SJ, Steves CJ, Mehta M, Simmons A, Xu X, Newhouse S, Sattlecker M, Ashton NJ, Bazenet C, Killick R, Adnan J, Westman E, Nelson S, Soininen H, Kloszewska I, Mecocci P, Tsolaki M, Vellas B, Curtis C, Breen G, Williams SC, Lovestone S, Spector TD, Dobson RJ.
Transl Psychiatry. 2015 Jun 16;5:e584. doi: 10.1038/tp.2015.78.

Fonte ed approfondimenti: King’s College London

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: