Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 393 follower

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • Sito d'argento

Due farmaci per abbattere il colesterolo.

Posted by giorgiobertin su giugno 5, 2015

L’aggiunta di ezetimibe alla terapia con statine abbassa i livelli di colesterolo LDL e migliora gli outcome cardiovascolari nei pazienti con sindrome coronarica acuta. Questo è quanto viene dimostrato nello studio IMPROVE-IT (IMProved Reduction of Outcomes: Vytorin Efficacy International Trial) i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista The New England Journal of Medicine.

I ricercatori affermano: “Grazie all’azione sinergica delle due molecole (simvastatina ed ezetimibe) è possibile ottenere un’efficace riduzione del colesterolo LDL ricorrendo a dosi ridotte di statine, con un migliore profilo di sicurezza e tollerabilità della terapia a lungo termine rispetto ad elevati dosaggi di statine“.
L’associazione ezetimibe-simvastatina permette di inibire contemporaneamente sia l’assorbimento del colesterolo a livello intestinale, grazie a ezetimibe, sia la biosintesi a livello gastrico, attraverso l’azione della statina sull’enzima HMGCoA reduttasi.

Risultati: il valore medio di LDL è stato di 53.7 mg /dL nei pazienti trattati con simvastatina-ezetimibe rispetto a 69.5 mg/dL nel gruppo in monoterapia con simvastatina (p <0.001).

Lo studio ha coinvolto 18.144 pazienti, la durata è stata di 9 anni ed hanno partecipato 1.500 centri in tutto il mondo; rappresenta il più lungo studio di outcome cardiovascolari (CV) condotto su pazienti con sindrome coronarica acuta.

Per molti anni, le linee guida internazionali per l’abbassamento del colesterolo avevano l’obiettivo specifico LDL e raccomandavano che i livelli di LDL fossero mantenuti al di sotto di 100 mg/dl con opzioni di 70 mg/dl. Le nuove linee guida varate nel 2013 non sono più concentrate sull’obiettivo livello, ma raccomandano la terapia LDL in base al profilo di rischio cardiovascolare di una persona.

Scarica e leggi il documento in full text:
Ezetimibe Added to Statin Therapy after Acute Coronary Syndromes
Christopher P. Cannon,,….Eugene Braunwald, M.D., and Robert M. Califf, M.D. for the IMPROVE-IT Investigators
NEJM June 3, 2015 DOI: 10.1056/NEJMoa1410489

IMPROVE-IT ClinicalTrials.gov number, NCT00202878
MEDIA IN THIS ARTICLE Video

Fonti: Pharmastar – Mercknewsroom

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: