Medicina in Biblioteca

Weblog della Biblioteca Medica "PINALI" Università degli Studi di Padova

  • Categorie

  • Archivi

  • Pagine

  • QR Code Blog

    Scarica e installa il software direttamente dal telefonino: sito i-nigma; fotografa il codice e avrai le news dal blog sempre con te.


  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Unisciti agli altri 132 follower

  • Seguimi su Libero Mobile

  • sito internet

  • sito web

DNA sintetico per memorizzare i dati.

Pubblicato da Giorgio Bertin su gennaio 24, 2013

I ricercatori dell’European Bioinformatics Institute di Hinxton, in Gran Bretagna sono riusciti a registrare nella doppia elica di un DNA sintetico i 154 sonetti di Shakespeare, il discorso “I have a dream” di Martin Luther King, un articolo scientifico e una foto ad alta risoluzione. La pubblicazione sulla rivista Nature.

nick_goldman_HR_crop_m Nick Goldman of EMBL-EBI, looking at synthesised DNA.
Credit: EMBL Photolab

Un altro passo verso l’utilizzo di acidi nucleici come un modo pratico di memorizzazione di informazioni, semplice e facile da usare che può essere esteso a tutto il sapere umano. I ricercatori hanno spedito la provetta con il Dna-biblioteca negli Stati Uniti e poi in Germania. Qui altri biologi ignari del contenuto sono riusciti a leggere Shakespeare e ascoltare King con un’accuratezza del cento per cento. “Sappiamo già quanto il Dna sia efficiente nel conservare informazioni. L’abbiamo estratto da resti di mammut vecchi decine di migliaia di anni e siamo riusciti a leggerlo” spiega Nick Goldman, a capo del progetto.

Alla domanda se il DNA potrebbe rappresentare un pericolo per la salute, e se potrebbe essere inserito geneticamente in una persona o in un animale, Goldman dice: “Il DNA che abbiamo creato non può essere incorporato accidentalmente in un genoma, si utilizza un codice completamente diverso da quello utilizzato dalle cellule degli organismi viventi. Se per caso dovesse finire all’interno del vero DNA, sarebbe solo degradato ed eliminato.”

Leggi abstract:
Towards practical, high-capacity, low-maintenance information storage in synthesized DNA
Nick Goldman, Paul Bertone,Siyuan Chen, Christophe Dessimoz, Emily M. LeProust + et al.
Nature Published online 23 January 2013 http://dx.doi.org/10.1038/nature11875

Synthetic double-helix faithfully stores Shakespeare’s sonnets – Nature – Ed Yong

Fonti ed approfondimenti: EMBL-EBI news  -  Repubblica.it

About these ads

Una Risposta a “DNA sintetico per memorizzare i dati.”

  1. [...] http://blogpinali.wordpress.com/2013/01/24/dna-sintetico-per-memorizzare-i-dati/ [...]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: